mercoledì 6 novembre 2013

Seo per Casanova 2.0

  



Ci mancava solo internet a rendere impossibili i rapporti umani, come se il telefono in bachelite non fosse già stato un valido alleato dell'accidia maschile. Ma devo confermare che il web, come tutti sostengono, offre delle potenzialità ancora inesplorate.

Perciò se avete incontrato uno che vi ha stregato con un sorriso da canaglia,  che dà prova di sagacia oggettivamente fuori dal comune per il genere maschile, ed è misterioso quanto basta per farvi contorcere le budella, non  sposato e, soprattutto, se non l'avete tirato giù dall'affollatissimo carro delle Drag Queen  all'ultimo Gay Pride, forse avete verosimilmente sperato in una relazione "pari requisiti".

Per carità niente di serio come matrimoni o convivenze con patti di futura rendita,  solo un intermittente shakeraggio di estrogeni e testosterone, destinato alla frequentazione part time e a tempo determinato. Insomma, quello che una volta si chiamava fidanzamento.

O almeno così avevate capito. E anche lui lo voleva.

Ma una molla vi deve pur scattare in quella testolina se avete superato gli anta e vi è capitata cotanta fortuna.

Perché statene certe, se a questa età non se l'è preso nessuna, un motivo ci sarà pure: lui è un accidioso laureato.

E lo scoprirete dopo il ventisettesimo sms arguto, preceduto e seguito da altri sms di sole faccine sorridenti o con l'occhiolino, al quale siete costrette a rispondere a tono senza che il figuro si materializzi in alcun modo. Oppure dopo avervi ripetutamente invitato ad uscire per poi trovare una scusa a poche ore dalla sortita.
Sappiate che il signore in questione si è conquistato a buon diritto il poco ambito titolo di "uomo senza quantità", variante contemporanea dell'esteta perditempo di antica memoria, tutto parole o zero fatti. Una sorta di onanista del terzo millennio che trae soddisfazione narcisistica dalla convinzione di avervi conquistata, anche se non ci avete fatto niente.

Solo che oggi, anziché tentare di imbonirvi con lunghe telefonate, usa  i messaggini. A strafottere. Poi con l'avvento di WhatsApp o altra diavoleria gratuita per iPhone o Android, che permette l'invio massivo e soprattutto gratuito di minuscoli testi, non c'è spendig review che possa trattenerli.

E non stiamo parlando di under 20 o 30, qui parliamo di capelli grigi, quando ci sono, e di andropausa incombente.

Perciò cari uomini, non riempitemi la memoria del iPhone con punti esclamativi e interrogativi se al quinto "Come stai? Bene I suppose :)" non vi rispondo. Già grazie che non vi sfanculo.
Evitate anche di replicare il modello su Facebook o su tutti gli altri social da voi frequentati.

Se volete conquistarmi veramente, invitatemi ad uscire con una più  tradizionale telefonata, anche registrata, va bene lo stesso, basta che non sia un sms e poi  mandatemi un fascio di fiori. Veri per favore.
Gli emoticon teneteli per vostra figlia. Grazie.