venerdì 28 gennaio 2011

Il silenzio dei rospi

"Cara Cassandra, come tu ben sai il momento è difficile. Il presidente vuole un addetto stampa di fiducia"

???

"Ma bisogna avere dignità e io penso che tu abbia lavorato bene".
Il capo del personale fa segno di sì con la testa e il direttore continua:
 "Ho appena firmato la tua posizione organizzativa (l'indennità che attribuisce i compiti ai funzionari di rango rinnovata di anno in anno n.d.r. ) e te l'ho confermata. C'è tutto: l'Urp, quel pezzo di sportello al pubblico - sai quel progetto che ho illustrato ieri - la biblioteca, anche l'archivio, la comunicazione interna ..... ehm... solo la comunicazione esterna non c'è più, insomma, non hai più l'ufficio stampa"

!!!

"Però hai un vantaggio: dipendi direttamente da me"

Oooh!

"Purtroppo i tempi stanno cambiando, non ti dico quanti rospi devo ingoiare io........ Guarda che ci credo, penso veramente che possiamo cambiare in meglio questo ente"

Ah!

"Dai, non fare quella faccia è un buon compromesso"

..........................

Tutta la mia solidarietà al direttore generale che deve ingoiare certi rospi conditi con 151mila euro all'anno.